IL NOSTRO DEBITO PUBBLICO IN QUESTO ISTANTE AMMONTA A:

mercoledì 3 ottobre 2007

ATTENTI A QUESTI DUE

ATTENTI A QUESTI DUE
PROPOSTA DI LEGGE DIPIEFINI( DI PIETRO/FINI)

Questa secondo me e la solita mossa politica delciufolo……..adesso fanno le gare per vedere chiarriva prima a tagliare le spese.Oggi addirittura hanno litigato bertinotti con ilquirinale………..per avere il taglio del nastrosull’abbattimento delle spese.Siamo al ridicolo un altra presa per i fondelli.Il vero taglio sara solo quando avremo spazzato viaquesto sistema di gestione della poliitica fatta diprivilegi,inganni, referendum popolaritraditi,giornali di partito fantasma,comunità montanesotto il livello del mare, ecc eccIo non mi fido ne di Dipietro ne di Fini solo con lasmossa del V day depositano proposte di legge inmerito alla spesa.Ragazzi non facciamoci infinocchiare ancora unavolta…….. per presentare una legge hanno fatto unaconvetion mancavano solo i giornalisti di paperino epoi ci c’erano tutti……che buffonata!
LEGGETE:

1 commento:

Anonimo ha detto...

Mentre IDV-AN si deliziano con la propaganda, nessuno pubblicizza l'articolo 91 della finanziaria, con il suo tetto massimo alle retribuzioni legato al primo presidente di Cassazione. Pare la premessa per affossarlo, nei meandri dell'esame parlamentare del testo formulato sciattamente dal Governo. Invece di fare monitoraggio attento del raffreddore che coglierà il testo (e che si trasformerà nell'incuria generale in una polmonite fulminante nella notte del maxiemendamento), occorrerebbe che bloggers autorevoli curino con molta attenzione questo germoglio, per evitare che sia ucciso con la prima gelata.
Nulla di tutto questo: nessuno si è soffermato sul fragile impulso ad un miglioramento dell'articolo 91 giunto l'altroieri dalla 2ª Commissione del Senato. Lì è stato accolto un ordine del giorno Manzione-Salvi (G/1817/5/2) che estende ai dipendenti delle Camere il limite massimo della retribuzione non superiore a quella del primo presidente della Cassazione. Anche se il barbiere della Camera ha dato il pane a tutta una caterva di giornalisti (Bechis in testa) e di onorevoli (Alemanno in testa), non sarebbe meglio sponsorizzare con una campagna di stampa l'approvazione parlamentare di un rimedio così s ensato?