IL NOSTRO DEBITO PUBBLICO IN QUESTO ISTANTE AMMONTA A:

sabato 19 aprile 2008

LEZIONE DI STILE BRITANNICO


Niente aerei speciali per la Regina e per il governo britannico. Alla luce della situazione economica, Gordon Brown ha deciso di rinunciare ai due nuovi jet governativi destinati ai voli internazionali. Per ridurre la spesa, si era deciso di prendere in leasing un paio di Airbus con un costo di circa 125 milioni di euro. Questo per evitare il ripetersi di situazioni giudicate non consone all'immagine dell'esecutivo, come l'arrivo al summit Ue a bordo di un jumbo con la pubblicità del turismo austriaco sulle fiancate. Ma la crisi bancaria, che ha già colpito pesantemente la Gran Bretagna, ha convinto Brown a una scelta parsimoniosa.
Così ai ministri viene ribadito il consiglio di usare quanto più possibile voli di linea. L'unica concessione riguarda la Corona, a cui è stato permesso l'acquisto di un piccolo jet da 10-15 posti per i voli a corto-medio raggio.
E visto che in Italia le squadriglie vip dell'Aeronautica sono rimaste senza lavoro, forse potremmo offrire noi la vendita di un modernissimo Falcon. Le nuove regole introdotte da Palazzo Chigi dopo la "gita di Stato" di Mastella e Rutelli al Gran Premio di Monza hanno lasciato a terra ministri e sottosegretari. Così al 31mo stormo ci sono un paio di velivoli praticamente nuovi, con comfort regali, che ormai sono diventati surplus. A meno che il nuovo governo Berlusconi non voglia riprendere a moltiplicare i decolli a spese del contribuente. E ripristini quel via vai a sbafo nei cieli italiani che era la regola fino a un paio di anni fa.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Io e con me tutto il bobbolo tajano, mi sono sentito orgoglioso nell'apprendere da un libro a pagamento che noi spendiamo per il quirinale 3 volte quello che gli inglesi spendono per la loro reggia.
Abbiamo fatto una guerra per abbattere la nostra monarchia e crearci la nostra amata rebbubbliga. E' finito il tempo in cui solo gli inglesi avevano diritto al tè con i pasticcini alle 5 del pomeriggio, anche noi abbiamo quello che ci siamo conquistati e fatela finita di lamentarvi se i vostri marmocchietti non trovano posto negli asili nido, siate orgogliosi di quello che siamo: piccoli mafioncelli beneficiati dal perdono confessionale.
pornodidattica.splinder.com

Anonimo ha detto...

Togliamo anche le scorte e le auto blu a tutti. Con quel che prendono si pagassero la scorta e l'auto.
E' scandaloso vedere riunioni ad Arcore (casa Berlusconi) con auto e scorte a nostre spese.
Ma tranquilli Berlusconi, che avete votato in massa, si era fatta la leggina per la scorta a vita e l'auto blu ora si farà quella per l'aereo di diritto per tutti i suoi svaghi.