IL NOSTRO DEBITO PUBBLICO IN QUESTO ISTANTE AMMONTA A:

martedì 6 maggio 2008

LO SCEMPIO DI ROMA



Lo scorso febbraio, il consiglio comunale di Roma ha approvato il nuovo piano regolatore. Le previsioni parlano di nuovi edifici con zone di terziario le cosiddette: centralità metropolitane.
La banda Rutelli/Veltroni con la complicità del bamboccio Roberto Morassut ex consigliere comunale all’urbanistica del Comune di Roma oggi deputato nelle file del PD hanno regalato a Roma,una città che da sola ha più importante patrimonio culturale dell'umanità, 70 milioni di metri cubi di cemento su un territorio di 11-15 mila ettari.
L'ex assessore all'urbanistica Morassut ora deputato dice " il pubblico non ce la fa a vigilare perché siamo dentro ad una giungla dove si combatte a colpi di macete". Roma ha 2 milioni e mezzo di abitanti, e sono almeno 400 tra fra tecnici ingegneri e personale amministrativo che lavorano agli assessorati all'urbanistica di provincia, comune e regione. E LUI CHE DICE? " il pubblico non ce la fa a vigilare perché siamo dentro ad una giungla dove si combatte a colpi di macete"
Ma la cosa più vergognosa e chela banda bassotti ha messo in atto un vero scempio di Roma con lo strumento dell'accordo di programma.
Con questo sistema, cioè l'uso dell'accordo di programma, tra comune e costruttori, si può conservare, variare, aumentare, cambiare destinazione ad alcune previsioni del vecchio piano regolatore e quindi in buona sostanza le regole saltano. Quindi i costruttori aumentano la cubatura delle abitazioni in cambio di soldi che il comune dovrebbe utilizzare per incrementare i trasporti
In poche parole io Comune ti aumento la cubatura edificabile in barba al piano regolatore e tu costruttore mi dai in cambio i soldi che io forse spendero' per le infrastrutture
Ecco che allora per la zona Bufalotta applicando l’accordo di programma il Comune scambia i trasporti con le case e i costruttori non fanno più i servizi di qualità come erano previsti nelle centralità metropolitane . I costruttori versano in cambio dell'aumento della cubatura edificabile, 80 milioni di euro, con i quali il Comune prolungherà la metropolitana B1 fino a Bufalotta. Peccato che, per il prolungamento, non ci sia ancora il progetto e che per i 4 nuovi chilometri di metrò occorreranno 600 milioni di euro. Pero intanto i costruttori hanno aumentato la cubatura e la metro non arriverà mai.
Una cosa sola è certa: tra 5 anni continuando questo sviluppo incontrastato delle abitazioni Roma sarà paralizzata, che Mortassut è stato eletto deputato Veltroni è capo del PD e deputato e Rutelli trombato da sindaco siede in parlamento, e noi poveri cittadini dovremmo ancora patire le pene dell’inferno per mezzi pubblici che non funzionano, la qualità dell’aria ormai irrespirabile,prezzi delle abitazioni proibitive e chi più ne ha più ne metta.
Per chi vuole vedere la trascrizione della puntata di Report sulle centralità metropolitane clicchi il link:
http://www.report.rai.it/R2_HPprogramma/0,,243,00.html
p.s. leggete bene quello che dice Morassut

Nessun commento: