IL NOSTRO DEBITO PUBBLICO IN QUESTO ISTANTE AMMONTA A:

martedì 15 luglio 2008

AGGIORNAMENTO N. 8 DELLE CONDANNE DELL'UNIONE EUROPEA ALL'ITALIA


Sviluppo Italia Basilicata s.p.a., intermediario autorizzato alla gestione dei fondi di sviluppo comunitari a vantaggio delle piccole e medie imprese lucane, non ha rispettato i termini previsti dalle norme europee per preventivare e realizzare gli investimenti finanziati (31 dicembre 2001). Per questo motivo, nel 2006 la Commissione europea ha emanato una decisione di riduzione dello stanziamento. Sviluppo Italia ha impugnato senza successo la decisione davanti al Tribunale di primo grado, che oggi ha rigettato il ricorso e respinto la richiesta di risarcimento. Leggi la sentenza T- 176/06 pubblicata sul sito del Tribunale UE

Nessun commento: