IL NOSTRO DEBITO PUBBLICO IN QUESTO ISTANTE AMMONTA A:

martedì 13 gennaio 2009

ENERGIA A BASSO COSTO ALTRO CHE NUCLEARE


Energia e acqua potabile a costi irrilevanti e senza soluzione di continuità , senza impatto ambientale in sinergia con zone povere del pianeta che diventerebbero ricchissime.
Il progetto DESERTECS con studi svolti dal Centro tedesco di Ricerca Aerospaziale (DLR) sulla base di dati satellitari telederivati hanno dimostrato che centrali a energia solare Termodinamica, disposte su meno del 0.3% dell’intera superficie dei deserti dell’area MENA (Middle East and North Africa), sarebbero in grado di generare elettricità e acquapotabile in quantità tale da coprire la domanda attuale dei paesi EU-MENA (Europa e Nord Africa)
Sfruttando i venti del Marocco e delle zone intorno al Mar Rosso, sarebbe possibile generare ulteriori forniture di energia.

L’energia solare ed eolica così prodotta potrebbe essere distribuita nei paesi dell’area M.E.N.A. e trasmessa in Europa attraverso linee di corrente continua ad alta tensione (High VoltageDirect Current, HVDC) con perdite limitate al 10-15%.
Il Club of Rome e TREC stanno entrambi sviluppando il progetto DESERTEC per combinare le potenzialità della tecnologia e dei deserti per raggiungere la sicurezza dell’approvvigiona-mento energetico e idrico, nonché per salvaguardare il clima.
Paesi come l’Algeria, l’Egitto, la Giordania, la Libia, il Marocco e la Tunisia hanno già dichiarato il loro interesse alla collaborazione in quest’ambito.
leggi il progetto su:

Nessun commento: