IL NOSTRO DEBITO PUBBLICO IN QUESTO ISTANTE AMMONTA A:

martedì 25 ottobre 2011

L'on. Di Pietro (Cristiano) e l'on. Bossi (Renzo): SCOPRI QUAL'E' LA DIFFERENZA



Cristiano Di Pietro è figlio dell'onorevole Antonio Di Pietro.
Oggi è consigliere regionale nel Molise.
2512 elettori hanno scritto sulla scheda elettorale il nome DI PIETRO affianco al simbolo Italia dei Valori DI PIETRO
Renzo Bossi è figlio dell'onorevole Umberto Bossi.
Oggi è consigliere regionale in Lombardia.
11.534 elettori hanno scritto sulla scheda elettorale il nome BOSSI affianco al simbolo LEGA NORD.
Cristiano Di Pietro era un poliziotto da 1200 euro al mese.
Renzo Bossi nemmeno quello è mai riuscito a fare, essendo stato bocciato per due volte all'esame di maturità.
Cristiano Di Pietro ha scalato velocemente la carriera politica, da consigliere comunale a provinciale, ora regionale: diventato famoso per le sue intercettazioni con Mautone, il provveditore ai lavori pubblici del Molise finito in galera, telefonate nelle quali segnalava imprenditori, ingegneri e geometri a cui affidare i lavori, nel periodo in cui il papà era ministro ai lavori pubblici.
Renzo Bossi ha preso invece l'ascensore per salire direttamente sul Pirellone, la sede del consiglio regionale lombardo.
Cristiano Di Pietro ora guadagna 10255,39 euro al mese.
Renzo Bossi invece ora guadagna 12555,23 euro al mese.
Potete soffermarvi sulle analogie o evidenziare le loro peculiarità.
Lasciando perdere orientamenti e pregiudizi politici, dell'una o l'altra sponda, siete liberi di esprimere qualsiasi giudizio sui
giovani rampolli di famiglia.
Ma di una cosa potete stare certi.
Li troverete entrambi molto presto tra i banchi del parlamento.
Differenti gli schieramenti politici, ma identico il destino già segnato.
E non mancheranno mai di ripetere ad alta voce - da una parte e dall'altra - quelle parole e quei valori che proprio perchè proferite dalle loro bocche si svuoteranno ancor più di senso e dignità: viva il merito, viva la democrazia, viva la libertà.


Nessun commento: