IL NOSTRO DEBITO PUBBLICO IN QUESTO ISTANTE AMMONTA A:

martedì 29 novembre 2011

ALLA LEGA NORD E PDL PIACE IL DOPPIO VITALIZIO


Ieri la bocciatura durante la seduta consiglio regionale della Lombardia.
Il trota e la Minetti presto sbarcheranno in Parlamento e non è giusto colpire questi giovani pupilli della politica, decurtandogli la doppia pensione di cui un giorno potranno usufruire, come ex parlamentari e come ex consiglieri regionali.
La lega nord ancora una volta si dimostra essere la regina incontrastata dell'ipocrisia.
dopo aver governato per 20 anni a colpi di tagli e sacrifici oggi dicono no a tagli e i sacrifici; non solo denunciano il potere delle banche dopo aver infilato i loro uomini per anni in tutti i CDA delle banche italiane, ma addirittura pretendono anche di innalzarsi a combattenti contro i privilegi della casta, mentre nel concreto ne sono i più strenui difensori, come hanno già avuto modo di dimostrare ripristinando la legge mancia, elargendo finanziamenti pubblici alle scuole private gestite dalla moglie di Bossi, ripristinando la maxidiaria per le missioni parlamentari, trovando addirittura il coraggio di denunciare come lo stipendio dei parlamentari sia troppo basso!!
Così avviene che mentre in Abruzzo, in Sicilia, in Campania (solo per citare quelle governate dal centrodestra) i consiglieri regionali si sono autoimposti una semplice e banale disposizione - se incassi già il vitalizio parlamentare non puoi richiedere e incassare anche il vitalizio di consigliere regionale - questo in Lombardia invece accade ancora oggi e continuerà ad accadere.
Per la gioia di Renzo e Nicole.
da:isegretidellacasta.blogspot.com

Nessun commento: